• Messaggio del 25 dicembre 2012 di Medjugorie. 
    La Madonna è venuta con Gesù bambino tra le braccia e non ha dato messaggio, ma Gesù bambino ha iniziato a parlare e ha detto: “Io sono la vostra pace, vivete i miei comandamenti”. La Madonna e Gesù bambino, insieme, ci hanno benedetto con il segno della croce.
    Nel Vangelo c é questo appello accorato che ci fa Gesù stesso:”Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama.”
    Nostra Madre Santissima da 39 anni ormai ci esorta a vivere i comandamenti di Dio!
  • “Cari figli, in questi anni vi ho invitato a pregare e a vivere quello che vi dico, ma voi vivete poco i miei messaggi. Voi parlate ma non vivete. Cari figli, non posso aiutarvi se non vivete i comandamenti di Dio, se non vivete la messa, se non rigettate il peccato. Figlioli, nell’amore verso il mio Cuore Immacolato amate Dio sopra ogni cosa e vivete i Suoi comandamenti. Voi, figlioli, pregate, vivete i comandamenti di Dio.”
    E ce l’ha ripetuto Gesù bambino stesso nel messaggio del 25 dicembre 2012, con la sua stessa voce: “Io sono la vostra pace, vivete i miei comandamenti . E quali sono i comandamenti di Gesù: si possono riassumere nel comandamento dei comandamenti, nel comandamento dell’amore: amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi. Amate Dio, amate il prossimo come voi stessi! Questa è la sintesi di tutti i Vangeli. E accogliendo i comandamenti di Dio, osservandoli, in questo modo amiamo Gesù, e diveniamo degni di accedere alla vita eterna, a nascere in Cielo. Vivendo il comandamento dell’amore, in questo modo Gesù e Maria pregheranno il Padre, intercederanno presso l’Altissimo affinché ci mandi un altro consolatore, il Paraclito, lo Spirito Santo.
    Dobbiamo vivere come Gesù ha insegnato di fare agli apostoli in quei 50 giorni dopo la resurrezione, pregando ed invocando continuamente lo Spirito Santo affinché discenda su di noi. E lo Spirito Santo discenderà su di noi e ci riempirà con i sui doni, se però noi perseveriamo nell’osservanza dei comandamenti, del comandamento dell’Amore, se perseveriamo nella preghiera, nel digiuno, nei Sacramenti, e se compiamo le opere che Gesù ci invita a compiere.

Fonte:  www.ilpellegrinodimedjugorie.it