[Lc 11,1: _Gesù si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare»_]

Per la prima volta nella storia, dalla creazione in poi, Dio, presente in terra nell’uomo Gesù, ha la possibilità di insegnare agli uomini la preghiera che Egli ascolta. Qual è dunque la preghiera gradita a Dio? È il “Padre nostro”. Dio, nella persona di Gesù, Verbo di Dio e Dio stesso, ha detto come farla, a chi rivolgerla e cosa chiedere. Vediamo il “come”. Innanzitutto la preghiera deve essere libera dalla verbosità delle formule e dalle lungaggini inutili. Se una richiesta è stolta il Signore non la ascolterà mai. Non cambia idea su ciò che è giusto e su ciò che è ingiusto. Egli non bada alla quantità delle parole ma alla qualità di ciò che Gli si chiede. Ora vediamo “a Chi” deve essere rivolta. Ogni preghiera deve essere rivolta al Padre in una relazione d’amore filiale. Questa è la confidenza che Gesù ci ha insegnato ad avere con Dio. La preghiera deve essere un luogo di complicità, di alleanza, di intimità. Non c’è bisogno di titoli, di cariche, di onorificenze per accreditarsi agli occhi del Creatore. Egli è nostro Padre, non abbiamo bisogno di conquistare il Suo Amore, perché lo possediamo già! Infine vediamo “cosa” bisogna chiedere secondo l’insegnamento di Gesù, Eterna Sapienza. Nel Padre nostro Gesù ha inserito sette richieste. Ogni richiesta è intimamente correlata con una delle sette virtù e con uno dei sette doni dello Spirito Santo. Non è questa la sede per dilungarsi su un argomento tanto complesso, ma basti ai fini di questo nostro povero ragionamento sottolineare il fatto che il “Padre nostro” è fondamentalmente una richiesta di effusione dello Spirito Santo. Ogni richiesta di questa preghiera è un invocazione dello Spirito su di noi e su tutto il popolo di Dio. Per questo motivo Gesù alla fine dell’episodio evangelico di oggi conclude dicendo che il Padre dona lo Spirito Santo a chi glieLo chiede.
Perciò fratelli e sorelle impariamo da Maria Santissima a chiedere lo Spirito Santo a Dio Padre per i meriti di Gesù, perché sia Lui Stesso ad intercedere dentro di noi per ottenere ciò di cui abbiamo veramente bisogno, per la salvezza della nostra anima e di quella di tutto il popolo di Dio.
Buona Domenica Adoratori, Dio ci benedica e la Vergine ci protegga.

Ps. “La Spada dello Spirito” si interromperà per il periodo estivo. Lo Spirito del Signore fa nuove tutte le cose, preghiamo perché a settembre ci inondi con la sua Grazia e ci ispiri nuove forme di evangelizzazione. Alleluja🙏🏻