La Madonna ha detto: « Pregate e avrete la gioia più profonda, avrete la pace, supererete la vostra stanchezza, diventerete anche belli e belle. Avrete la forza anche per la riconciliazione».

Allora su questo punto possiamo proprio essere egoisti: se noi viviamo vicino a Gesù, vicini alla Madonna, in Dio, avremo la gioia anche quando saremo nella sofferenza, avremo la pace e potremo portare la pace, la riconciliazione dove gli altri fanno solo conflitti.

Da chi si può sperare in questo mondo la pace dove gli altri fanno i conflitti se non dai cristiani?

Ma guardate come siamo lontani da questa Sapienza della Croce e di Gesù.

Ho detto che possiamo essere egoisti: “Se tu preghi, tu avrai la tua gioia, supererai la tua stanchezza, risolverai i tuoi problemi”.

Che cosa significa quando la Madonna dice che supererai la tua stanchezza?

Chi è stanco?

È stanco chi dice: « non posso ».

Una famiglia divorziata è un segno di stanchezza nel mondo odierno.

Una famiglia che non può risolvere i suoi problemi ed è nei conflitti è una famiglia stanca.

Un giovane che prende le pastiglie, o beve, o prende la droga è uno stanco.
E ce ne sono molti in questo mondo.

Quando dico che la preghiera è un mezzo per diventare belli, non lo dico per scherzo.

Jelena ha domandato una volta alla Madonna:

« Perché sei così bella? »

la risposta era:

«Io sono bella perché amo.

Se volete diventare belli, amate ».

Questo è un messaggio profondo teologicamente: noi tutti siamo creati ad immagine del Signore, belli e belle, pieni di pace.

Questa è l’immagine del Paradiso: essere riconciliati col Signore e con tutti gli altri. Quando è entrato il peccato nella vita dell’umanità, nella nostra vita, ha rovinato la nostra anima, il nostro cuore. Pregare, aprirsi, perché con il dono della grazia e dell’amore si diventa belli, creati ad immagine del Signore. Ma è bene dire che se abbiamo capito che la bellezza esteriore dipende anche un po’ dalla bellezza interiore, forse è più facile deciderci per questa bellezza interiore, per l’amore che il Signore ci offre.

Allora la risposta alla mia domanda:
«E’ molto importante essere vicino a Gesù o no?»
è: “Sì, possiamo ricevere tutto “.

Fonte:

P. Slavko Barbaric 4 agosto 1985