La Madonna ha parlato spesso dell’Eucarestia, facendo riferimento alla nostra generazione.

Non posso dimenticare le lacrime della Madonna quando ci ha parlato per la prima volta dell’Eucarestia: “Cari figli, come è possibile che non sapete vivere l’Eucarestia?… Se non vivete l’Eucarestia, non posso aiutarvi”.

Carissimi fratelli, che la vostra vita sia l’Eucarestia e che l’Eucarestia sia la vostra vita!

Tutte le Chiese che si definiscono cristiane e che hanno negato la Madonna, hanno negato anche la Presenza reale di Gesù nell’Eucarestia. Si, dove la Vergine Maria, Madre di Dio e Madre della Chiesa, è stata rifiutata, sono stati rifiutati anche l’Eucarestia ed il sacerdozio! Un ragazzo di Washington ebbe un gravissimo incidente con la macchina e divenne infermo. Suo padre, vescovo anglicano della Chiesa Battista e guida spirituale del Presidente Clinton, è un uomo molto devoto. Decise di venire a Medjugorje con sua moglie e pregare per la guarigione del figlio. E fece un voto alla Madonna: “Tutti mi hanno detto che appari in questo luogo. Io sono venuto qui per chiederTi aiuto, per affidarTi la guarigione di mio figlio”.

Ricevettero la grazia desiderata ed il figlio fu’ guarito completamente. Quando andai in America, egli mi mostrò la sua grande cappella dove possono stare cinquemila persone. E mi disse: “Io so cosa stai cercando nella mia chiesa… disgraziatamente, non ce l’abbiamo! … Noi non abbiamo l’Eucarestia, però dal giorno del mio pellegrinaggio a Medjugorje sento che molto presto tornerò alla Chiesa dove c’è l’Eucarestia.

L’anno scorso, otto sacerdoti anglicani che hanno peregrinato a Medjugorje, sono passati al cattolicesimo. Avevano un unico desiderio, dopo aver incontrato la Madre del Signore: avevano bisogno di incontrare l’Eucarestia.

L’Eucarestia è il cuore, il fondamento della nostra Chiesa cattolica, la sorgente da dove nasce la vita per i membri del Corpo mistico di Cristo.

Tutti possono lodare il Signore, tutti possono elevare inni, ma non tutti hanno ricevuto l’educazione nella fede come noi per conoscere che Cristo si è sacrificato come “l’Emmanuele”.

Non tutti hanno ricevuto la tradizione per celebrare il Mistero della Fede. Non tutti hanno ricevuto la fede. nel Santissimo Sacramento. Il peccato ha separato l’uomo da Dio, l’uomo dall’uomo e, conseguentemente l’uomo si è diviso e disperso.

L’Eucarestia è il sacramento dell’unità attraverso cui si riceve la grazia di rimanere uniti.

I Padri della Chiesa lo hanno insegnato fin dall’inizio. In quel bell’inno contenuto nella Didachè si cantava: “Come i granelli di frumento, sparsi per la collina, sono riusciti a formare un unico pane, così i fedeli della Chiesa, sparsi in tutto il mondo, formeranno un solo corpo”.

Nell’Eucarestia, siamo uniti nel Corpo mistico di Cristo che è la Chiesa. La stessa cosa detta per il pane può essere detta per il vino dell’offerta. Non è stato ottenuto con un solo chicco di uva, ma sono tanti e tanti i chicchi di uva pigiati insieme. Così, ricevendo l’Eucarestia non solo ci uniamo a Cristo dimensione verticale, ma restiamo uniti anche agli altri fedeli dimensione orizzontale, formando un solo vino, un solo pane, una sola Chiesa, un solo ed unico Corpo.

Fonte:
http://medjugorje.altervista.org/index.php/archivio/articolo/padre-jozo/310/Padre-Jozo-Zovko-l-Eucarestia