Maria, oltre ad invitarci alla preghiera, c’invita anche ad adorare Gesù nel Santissimo Sacramento dell’altare, perché l’Adorazione è il tramite che ci rende parte dell’intera Chiesa.
Sant’Alfonso Maria de’ Liguori dice che, dopo i sacramenti, tra tutti gli atti di devozione, il più gradito a Dio, ed il più utile per la nostra anima, è senz’altro l’adorazione di Gesù nel Santissimo sacramento dell’altare.
La vicinanza di Gesù risveglia in noi la fede viva, e la fede è un dono immeritato che Dio mette a disposizione ad ogni essere umano. E ciascuno di noi è chiamato ad aprire il proprio cuore per poter ricevere questo dono. Con la fede ci apriamo a Dio, e soltanto allora siamo in grado di riconoscerlo.
Potremmo paragonare la fede alla luce. Essa, un po’ come la luce, rompe l’oscurità, l’ansia e la disperazione, infonde sicurezza e dà forza. La fede, in un certo senso, illumina il cammino di coloro che la possiedono, guidandoli così come la nube scura, di giorno, e la nube chiara, di notte, guidò il popolo d’Israele attraverso il deserto.
Resterà deluso chi dalla fede s’attende prove chiare e tangibili. Quando san Tommaso, in tutta la sua profonda incredulità, disse che non avrebbe creduto al Cristo risorto a meno che non gli fosse concesso di mettere le proprie dita sulle sue ferite, Gesù gli rispose: “Beati quelli che pur non avendo visto crederanno!” (Gv 20,29).
Se tutto fosse chiaro, a credere non vi sarebbe alcun merito. La fede non serve per credere a ciò che è perfettamente chiaro, ma a ciò che resta, anche se soltanto in parte, enigmatico.
La fede non è solo fiducia, ma anche amore verso la persona a cui crediamo. Tanti, benché consapevoli della provvisorietà che è di questo mondo, nella loro debolezza scelgono valori effimeri, mentre la Madonna ci ripete sempre che l’unico valore eterno è Dio.

La Regina della pace c’incita con amore ed ogni suo messaggio è pregno d’amore ed umiltà, dei quali le rendiamo grazie, raccomandandoci alla sua intercessione.
Amen

Fonte: catechesi di Padre fra Danko Perutina (Medjugorie 26/3/2008)